Le strutture centrali e periferiche del Ministero della Cultura mi hanno fornito interessanti informazioni sullo stato di avanzamento delle azioni preliminari all’avvio dei lavori e sulla tempistica per l’attuazione degli interventi di restauro e valorizzazione del mausoleo noto come “Carceri vecchie” di San Prisco (CE), oggetto di nostre attività parlamentari e, negli scorsi anni, di azioni di sensibilizzazione e valorizzazione da parte degli attivisti locali.

Difatti, tali interventi sono stati finanziati con un importo complessivo di 800mila euro, distribuito sul triennio 2021-2023, attraverso la “Programmazione ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 novembre 2018-Riparto del fondo di cui all’articolo 1, comma 1072 della legge 27 dicembre 2017, n. 205”, e riconfermati con D.M. 21 dicembre 2020, rep.  593.

Dal cronoprogramma che mi è stato inviato, è possibile stabilire che l’intervento si trova, in questo momento, nella fase di progettazione esecutiva. L’inizio dei lavori è previsto per giugno 2022, con ultimazione entro i dodici mesi successivi. La funzionalità del bene è attesa per il mese di luglio 2023.

Questo intervento complessivo di restauro completerà quello che dovrebbe essere avviato a breve con finanziamento MiBACT del “Progetto Appia Regina Viarum FSC 2014-2020”, a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione (FSC), stanziato con delibera CIPE n. 3/2016 a favore del Piano Stralcio “Cultura e Turismo”.

Stralcio nota Segretariato Regionale Campania – MiC, prot. n. 5258-P del 14/07/2021

Share This