Lo scorso 12 febbraio, ho inviato via PEC una richiesta di informazioni urgenti indirizzata al Responsabile del Settore Lavori e Servizi Pubblici del Comune di Piedimonte Matese (CE) e, per conoscenza, al Commissario Straordinario, a seguito di numerose sollecitazioni sulla questione del restauro e ripristino della fontana ubicata in piazza Annunziata, ormai da tempo puntellata e transennata e non più fruibile.

In tale richiesta – prot. Comune di Piedimonte Matese n. 2561 del 12/02/2021 – chiedevo una dettagliata relazione tecnica sulla condizione attuale del bene e su quali interventi urgenti si intendessero realizzare per il recupero strutturale e funzionale della fontana.

Attraverso ricerche effettuate sul web e nell’archivio storico dell’albo pretorio comunale è stato possibile stabilire che l’area della suddetta fontana è stata delimitata più di tre anni fa, il 19 gennaio 2018, al fine di garantire la pubblica e privata incolumità.

Difatti, con Ordinanza n. 6 del Settore Vigilanza del 19/01/2018 – reg. Serv. n° 6/2018, si provvedeva alla «Messa in sicurezza fontana piazza Annunziata. Interventi in materia di viabilità e sicurezza stradale».

Successivamente, con Delibera di Giunta Comunale n. 68 del 12/04/2018, con oggetto «Atto di indirizzo per interventi ritenuti urgenti sul territorio comunale», tra i possibili pericoli per la pubblica e privata incolumità venivano segnalati, tra gli altri, il “Pericolo di crollo della fontana sita in Piazza Annunziata” e la “Eliminazione pericolosità delle Scalelle”.

Ebbene, mentre per quest’ultimo “inconveniente” si è provveduto con i lavori di messa in sicurezza effettuati a seguito della Delibera di Giunta Comunale n. 96 del 16/05/2018, all’opposto, nulla sembra essere seguito all’atto d’indirizzo sopra citato per la fontana in oggetto.

Tale manufatto artistico andrebbe certamente ripristinato quanto prima e reso nuovamente fruibile per la cittadinanza.

La scorsa settimana, telefonicamente, abbiamo non solo sollecitato una risposta ma anche aggiunto una richiesta di informazioni sul crollo della mensa di un altare laterale della chiesa di San Sebastiano e su eventuali interventi programmati per il suo restauro.   

Di seguito, la risposta sintetica che mi è stata inviata ieri (01 marzo) via e-mail dal Responsabile del Settore Lavori e Servizi Pubblici del Comune di Piedimonte Matese:

«Oggetto: dissesto fontana centro storico ; crollo mensa chiesa s.sebastiano

A seguito di contatto telefonico con la Sua segreteria con relativa richiesta di notizie in relazione a quanto in oggetto si comunica che la scrivente Area Tecnica sta predisponendo – tenendo presente il ridottissimo personale a disposizione – studio di fattibilità per la definizione degli interventi di consolidamento (fontana Piazza Annunziata) e ripristino/restauro (chiesa S.Sebastiano) e da sottoporre alla competente Soprintendenza MIBACT Caserta per i prescritti pareri di competenza.».

Auspico che lo studio di fattibilità sia predisposto quanto prima, al fine di ottenere i pareri della Soprintendenza ed avviare i lavori di ripristino e restauro dei manufatti artistici sopra menzionati.

Ovviamente, tra qualche settimana, chiederò aggiornamenti sullo stato…dell’arte.

Share This